L’Attesa

Attesa

L’Attesa

The Wait

Pyrography on poplar plywood, thickness 5mm, width 30cm  x height 50cm.

Pirografia su legno compensato di pioppo, spessore 5mm  larghezza 30cm x altezza 50cm.

Advertisements

La Colpa (n.a)

Colpa
La Colpa

The Guilt

Pyrography on poplar plywood, thickness 5mm, width 40cm  x height 50cm.

Pirografia su legno compensato di pioppo, spessore 5mm  larghezza 40cm x altezza 50cm.

Capitalismo

capitalismo

Capitalism

Pyrography on poplar plywood, thick 5 mm, H 46,5 cm x W 58,5cm.
The allegory is obvious. The technique is hybrid, the central figures are pyrographed, while part of the background was obtained with walnut tincture, the clear parts were scratched off the wood. The graffiti on the background wall were pyrographed on stained wood.

Pirografia in legno compensato di pioppo spesso 5mm, H 46,5cm x L 58,5cm.
L’allegoria mi pare ovvia. La tecnica invece è ibrida, le figure centrali sono pirografate, mentre parte dello  sfondo è stato ottenuto con una tintura noce dove le parti chiare sono stare graffiate via dal legno. I graffiti della parete sullo fondo sono stati fatti col pirografo sopra legno tinto

Saṃsāra

Samsara

Pyrography on poplar plywood, 5 mm thick, h 43 cm x 54cm w.


Sometimes we feel trapped in a vicious circle of suffering, but often we precloude the way out for  a sort of attachment to some fixed patterns or preconceptions.
In practice for stubbornness.
I specifically said often’ and not always’.
I would consider up callous and pretentious pouring absolute concepts such  Do not break through walls, do open doors “, to those who are forced to face serious problems with no way out. In real life you may find yourself in front of a Great Wall: impossible to climb, impossible to break through and no doors on one side or the other. It appens.
Nevertheless, taking your time and  looking at things from a different perspective, doesn’t hurt.

Pirografia su legno compensato di pioppo, spessore 5mm, h 43cm  x  l 54cm.

A volte capita di sentirsi intrappolati in un circolo vizioso di sofferenza, ma spesso ci si precloude la via di uscita per una sorta di  attaccamento a degli schemi fissi o preconcetti. In pratica per testardaggine.
Ho detto appositamente ‘spesso’ e non ‘sempre’ .
Riterrei  alquando insensibile e pretenzioso propinare concetti assoluti come “Non sfondare muri, apri porte”, a coloro che sono costretti ad affrontare  problemi seri e senza vie di uscita.  Nella vita può capitare di trovarsi davanti una muraglia cinese: impossibile da scalare, impossibile da sfondare e senza porte da una parte o dall’altra.
Ciò non toglie che prendersi il proprio tempo e dare un occhiata alle cose da una prospettiva differente, male non fa.

Salva